Come si pulisce una friggitrice domestica e industriale? Come sgrassarla? Consigli


Una cotoletta alla milanese o una frittura di pesce croccante sono delle vere delizie per grandi piccini; se una una pietanza fritta viene cucinata a regola d’arte, con ingredienti di prima qualità e con l’ausilio di una friggitrice è ancora più buona.

Affinché una frittura sia sempre di ottimo livello, è bene seguire alcune regole che consentono di mantenere inalterate nel tempo le peculiarità della friggitrice. Innanzi tutti è necessario utilizzare sempre olio di prima qualità e cambiarlo spesso per evitare che i cibi cucinati assumano sapori particolari.

Oltre alla qualità della materia prima è indispensabile che la friggitrice sia sempre in perfetto ordine; la manutenzione e la pulizia dello strumento è indispensabile per garantirne il perfetto utilizzo.

Vediamo ora nel dettaglio qualche consiglio per conservare la nostra friggitrice sempre integra:

* Pulire la friggitrice domestica

Lo strumento va pulito quando è necessario; in caso di impiego sporadico meglio procedere dopo ogni utilizzo, se la usa spesso, invece, si può pulire anche ogni due o tre giorni.

In primo luogo è bene staccare il cavo della friggitrice per evitare il contatto elettrico con l’acqua ed accertarsi che lo strumento e l’olio siano freddi.

La friggitrice non va lavata in lavastoviglie e non va immersa in acqua; è bene procedere al lavaggio manuale procedendo lentamente.

Successivamente è bene togliere l’olio dal serbatoio avendo cura di smaltirlo nel modo corretto e smontare il cestello.

La pulizia del cestello può essere fatta con qualche goccia del detersivo per i piatti avendo cura di utilizzare una spugnetta con aggressiva ed abbondante acqua calda.

Il serbatoio, invece, rappresenta la parte più impegnativa della procedura poiché è solitamente ricco di residui di cibo e unto.

E’ consigliabile passare la superficie con una carta da cucina o un piccolo raschietto in grado di residui ostinati; successivamente si passa alla pulizia della resistenza.

In caso di residui di grasso è bene cospargere il serbatoio di bicarbonato e qualche goccia di limone. Lasciare quindi agire il composto qualche minuto. Quindi rimuovere e versare qualche goccia di detergente nel serbatoio e riempirlo di acqua bollente.

Dopo circa una mezz’oretta pulire bene con movimenti circolare e infine risciacquare.

L’ultimo passo sarà quello di asciugare la friggitrice con cura.

* La pulizia della friggitrice industriale

Il procedimento di pulizia è del tutto simile a quello di uno strumento ad uso domestico, ma logicamente le dimensioni maggiori dello strumento impongono l’uso di spatole al posto di spugne.

Le friggitrici industriali necessitano di un trattamento di pulizia intensivo ogni tre o sei mesi.

Il procedimento consiste nel riempire il serbatoio di acqua calda, portare a ebollizione e versare un detergente specifico lasciando agire per almeno venti minuti.

Si passa quindi alla pulizia degli interni mediante una spazzola. Infine si elimina l’acqua e si procede al risciacquo avendo cura di aggiungere qualche goccia di aceto di mele per eliminare i residui di detersivo.

Altri consigli utili sull’argomento delle friggitrici, possono essere  reperiti in questo interessante sito internet: link: guidafriggitrice.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *